Cappella di Ceré

Missione divina.

UN TESORO NASCOSTO TRA LE CASE DEL VILLAGGIO

Ciò che la cappella dimentica di dirvi è che, dopo il voto della famiglia Moret nel 1627, la sua costruzione venne rinviata di 12 anni a causa della guerra e di un’epidemia di peste che causò la morte di 300 persone (tra cui lo stesso sacerdote). Eretta nel 1639, era all’inizio di modeste dimensioni. Fu ampliata tra il 1681 e il 1683 con l’aggiunta del coro su iniziativa del parroco Grat Emmanuel Moret, nipote del fondatore François. Consacrata il 26 luglio 1683, per l’occasione vennero portate appositamente da Roma delle reliquie in un reliquiario , ora esposto nel museo della parrocchia.
Nel 1729, venne modificata con la costruzione della volta e l’apertura di due nuove finestre. Successivamente, nel 1866 gli abitanti dei villaggi di Ceré, La Bethaz, La Frassy e Prariond fecero restaurare la cappella con sottoscrizioni volontarie.
Nel 1896-1897 fu ricostruito il campanile e vennero aperte le finestre attuali. Nel corso del 2017, nell’ambito del progetto Itineras, l’edificio sacro è stato interamente restaurato recuperando così il suo antico splendore.

/home/saintgeraz/patrimoine/wp-content/themes/itineras/single-incontournables.php on line 93
pictoCoupDeCoeurIt'>

LA CAPPELLA DI CERÉ. IL FUOCO SACRO.

Per capire da dove vengo, dovete risalire a 4 secoli fa, quando a fronte dei frequenti incendi, gli uomini, sprovvisti di mezzi e disorientati, non avevano altre risorse che invocare Dio o i suoi santi. Questo è ciò che fece Catherine Moret, mentre la sua casa veniva avvolta dalle fiamme, “Figli miei! -disse-, solo Dio, insieme a santa Barbara, può spegnere questo fuoco; promettete quindi a Dio, se vi dà vita e forza, di costruire una cappella in onore della santa". A ciò rispose suo figlio François: "sì, madre mia, lo faremo con l’aiuto di Dio." Quindi, versò un po’ d'acqua e il fuoco si ritirò senza che nulla venisse danneggiato. François Moret, diventato sacerdote e parroco di Valgrisenche, mantenne la promessa, ed eccomi qui davanti a voi a raccontarvi le singolari circostanze della mia nascita, nell'anno di grazia 1639".

CAPPELLA DI CERÉ
LOC. CERÉ
Lon. 7.069429°
Lat. 45.647637°
1604 M
Accesso